TORNA INDIETRO CONDIVIDI

PREMESSA

Il rapporto di interscambio e di collaborazione della scuola con le famiglie e con i soggetti pubblici e privati operanti sul territorio è sempre più fondante per la realizzazione della mission educativa nei confronti di studenti di ogni età. Oltre ad arricchire e personalizzare l’offerta formativa con il rapporto con la comunità locale, esso diventa cruciale quando finalizzato al sostegno allo sviluppo di soggetti in condizioni di rischio o di svantaggio per motivi che siano di salute, economici o socio-culturali. Il modulo propone di sviluppare iniziative che rafforzino tale interscambio affrontando e superando le difficoltà più frequenti che le scuole spesso incontrano.

OBIETTIVI

  • Favorire la maggiore e migliore comunicazione tra scuola – famiglie – enti del territorio nel rispetto della centralità delle/degli studenti.
  • Rafforzare e sviluppare competenze di cooperazione multi-attoriale e interdisciplinare tra i soggetti attivi nella comunità educante più ampia, nel rispetto e con la valorizzazione delle competenze istituzionali.
  • Sperimentare nel territorio modelli e metodologie di networking che arricchiscano e innovino la collaborazione attuale tra scuola-famiglia e territorio.
  • Arricchire in maniera sistematica le iniziative di apertura della scuola al territorio e di integrazione dei soggetti del territorio nella scuola.

CONTENUTI

  • La comunità educante nel territorio: il ruolo del networking tra scuola, famiglie e enti pubblici e privato. Punti di forza e di debolezza. Priorità specifiche di sviluppo.
  • Dentro ed oltre le competenze istituzionali; le attese di ruolo tra i diversi soggetti: analisi e confronto.
  • Il modello di intervento Interagency: dalla estraneità alla presa in carico integrata.
  • Modalità e strumenti operativi della cooperazione sul territorio: buone pratiche e proposte di innovazione.
  • Follow up mensili.

METODOLOGIA

Nel percorso formativo si utilizzerà la metodologia del laboratorio formativo, grazie al quale sarà possibile favorire l’apprendimento attraverso una relazione formativa molto interattiva e centrata soprattutto sull’analisi delle situazioni comunicative delle/dei partecipanti. La interazione con i soggetti operanti nel territorio adotterà l’approccio multi-agency per sperimentare la “presa in carico” multi-attoriale delle esigenze della popolazione studentesca, a livello collettivo e individuale.

DESTINATARI/PARTECIPANTI

L’iniziativa formativa coinvolge – dentro la scuola – la dirigenza scolastica, il personale docente responsabile di funzioni strumentali (es. inclusione, PTOF, rapporti con il territorio….), le famiglie delle/dei studenti e – fuori della scuola – rappresentanti di istituzioni e organizzazioni private operanti sul territorio.

STRUTTURA E DURATA

Si prevede un’azione formativa di 6 incontri d’aula, non consecutivi, della durata di 3 ore ciascuno, con lo staff di CSCI; di questi, 3 incontri (secondo, quarto e sesto) prevedono la partecipazione attiva di referenti di strutture del territorio e potranno anche essere utilmente svolti presso le rispettive sedi. L’impegno complessivo è di 18 ore in presenza. In caso di necessità, gli incontri in presenza saranno alternati/sostituiti con modalità di formazione a distanza (webinar interattivi).

L’eventuale rimodulazione di obiettivi specifici, contenuti e/o struttura potrà essere concordata con singole scuole in base ad esigenze specifiche, per la massima personalizzazione del percorso.


Docente

Delia Zingarelli CURRICULUM







TORNA INDIETRO CONDIVIDI