TORNA INDIETRO CONDIVIDI

PREMESSA

Internet e cellulari e, più in generale, i cosiddetti “Nuovi media” rappresentano un aspetto esistenziale importante nella vita dei giovani della società contemporanea.

I ragazzi e le ragazze di oggi nascono e crescono insieme ad Internet, al cellulare e i Nuovi Media fanno parte della loro quotidianità. Sono presenze naturali e irrinunciabili che diventano un prolungamento del sé su cui investono molto. Rappresentano un nuovo modo di comunicare con gli altri. Aprono ad un mondo di relazioni, di emozioni, di scambio di informazioni e di apprendimento senza precedenti. Inoltre, mettendo a disposizione diverse opportunità di relazione e di comunicazione, attivano nuove strategie e percorsi di identificazione, di rappresentazione del sé e della propria realtà di riferimento, contribuendo ad edificare valori e categorie simboliche, attraverso i quali interpretare la realtà e se stessi.

I Nuovi Media, pongono però delle questioni associate al problema della sicurezza: siamo infatti di fronte ad una realtà complessa, apparentemente priva di regole, nella quale trovano spazio contenuti e comportamenti potenzialmente dannosi per lo sviluppo dei giovani. I ragazzi e le ragazze, pur essendo spesso tecnicamente competenti, tendono spesso a non cogliere le implicazioni sociali, psicologiche e in qualche caso penali dei loro comportamenti.

OBIETTIVI

  • Favorire la costituzione del gruppo classe e leggere le dinamiche di una classe già costituita;
  • Approfondire i pericoli della rete per aiutare i ragazzi ad usare consapevolmente il web;
  • Favorire un clima di convivenza e rispetto reciproco in classe;
  • Facilitare l’uso di strumenti per affrontare tematiche sensibili e delicate per ragazzi sempre connessi.

CONTENUTI

Riconoscersi in rete:

  • Tra emozioni e nuove pratiche relazionali;
  • Strategie per la costruzione e la condivisione di identità possibili;
  • La tutela delle identità.

Il corpo nell’era digitale:

  • Il corpo digitale e l’identità al tempo dei social network;
  • Dal corpo pulsionale al soggetto della relazione nell’adolescenza tecno mediata.

Tematiche e strumenti utili in classe:

  1. Privacy: un’occasione educativa;
  2. Web reputation;
  3. Cyberbullismo;
  4. Prove d’amore e sessualità in rete (sexting, adescamento-grooming, revenge porn).

METODOLOGIA

Nel percorso formativo si utilizzerà la metodologia del laboratorio formativo grazie al quale sarà possibile favorire l’apprendimento attraverso una relazione formativa molto interattiva e centrata soprattutto sull’analisi delle situazioni comunicative dei partecipanti. Inoltre, per favorire la maggiore rielaborazione saranno utilizzate schede e materiali di lavoro di cui avvalersi in classe.

DESTINATARI

L’iniziativa formativa è destinata al personale docente delle Scuole secondarie di primo e secondo grado.

NUMERO DI PARTECIPANTI MASSIMO CONSIGLIATO: 20 (10 per ogni tipologia di scuola)

STRUTTURA E DURATA

Si ipotizza un’azione formativa di due giornate d’aula, non consecutive, per un investimento complessivo di 16 ore. Gli aspetti più teorici potranno essere trattati anche in modalità a distanza.


Docente

Maria Grazia Mastrangelo CURRICULUM







TORNA INDIETRO CONDIVIDI